Culture Extra-Federali

Forze armate devore

Data la natura fortemente xenofoba dell’Imperium e date le sue dimensioni è ipotizzabile che le forze armate siano il fulcro della società Devore, per quanto in più di un'occasione i capitani delle navi abbiamo mostrato un certo interesse all’arte e alla musica. Dalle scarse informazioni disponibili, l’Imperium è un governo oligarchico sotto il controllo dei militari. Il governo civile, ammesso che esista, sembra avere un controllo molto limitato per non dire inesistente.

Indubbiamente allo stato attuale i Devore rappresentano una delle più vaste e potenti società di questo segmento del quadrante. Tuttavia, la loro natura xenofoba e isolazionista, così come la distanza, contribuiscono a mitigare il pericolo derivante dal loro formidabile apparato militare. Nonostante tutto, i Devore sono determinati a eliminare qualsiasi minaccia o ostacolo alla loro espansione territoriale e al dominio dei territori da loro rivendicati.

La flotta Devore è, probabilmente, la più grande di questa parte di spazio e può contare su un gran numero di incrociatori e navi da guerra. In caso di guerra, è probabile che i Devore sfruttino la propria superiorità tattica per eliminare rapidamente le forze nemiche e mantenere un assoluto controllo dello spazio, anche arrivando a sopportare un numero di perdite che altri imperi riterrebbero insostenibili..

Incrociatore da battaglia classe Cexirt

Incrociatore da battaglia classe Cexirt

Indubbiamente la nave più avanzata in servizio nell'Imperium Devore, si tratta di una classe studiata per essere la punta di diamante delle flotte Devore, capace di assorbire e infliggere un gran numero di danni.

Non si hanno notizie certe sull'armamento ma appare altamente probabile che sia più armata di un classe Andra , la difesa del vascello è invece garantita da due scudi, uno principale e uno di backup, disposti in modo da assicurare una protezione generale a tutta la nave e una aggiuntiva nelle zone vitali della nave.

Come molte navi della flotta Devore, le navi di questa classe sono difficili da rilevare ai sensori grazie all'implementazione di una nuova generazione di scudi rifrangenti. La bassa traccia di rilevabilità appare comunque essere di grado inferiore, complice l'armamento e il dislocamento della classe, rispetto a quella offerta da altre navi in servizio nell'Imperium Devore.

Allo stato attuale, complice la distanza e la segretezza dell'Imperium è stato possibile confermare l'esistenza di sole due di queste navi, di cui una posta a comando delle forze a difesa del pianeta capitale dell'Imperium. Dato il costo non indifferente di simili unità si può ipotizzare che non si tratti di un modello particolarmente diffuso e che sia relativamente raro incontrarne uno non al comando di una flotta più vasta in funzione di scorta.

Nome della classe
Cerxit
Tipologia
Incrociatore pesante
Lunghezza
970 metri
Larghezza
470 metri
Altezza
250 metri metri
Capacità curvatura
> Warp 9.9
Capacità Subluce
ND
Capacità Difensive
Scudi primari e secondari, scudi refrattari II Generazione
Armamento
20 banchi disgregatori, 7 lanciasiluri
Equipaggio
>800 effettivi
Mezzi di supporto
ND
Banchi sensori
ND

Incrociatore classe Tehara

Incrociatore da battaglia classe Tehara

Classe di nave dotata di ottime capacità warp, combattimento e ricerca bersagli. È lunga circa 800 metri, dotata di scudi rifrangenti che rendono estremamente difficile l'individuazione del vascello ai sensori a meno che non si facciano ricerche specializzate. Per quanto non sia un informazione confermata è ipotizzabile che molte di queste navi stiano eseguendo o abbiano eseguito un ciclo di refit per aggiornare i loro sistemi sensori e adattarsi alle nuove tecnologie portate dalla Federazione nel Delta. Allo stato attuale non appare chiaro quante navi siano effettivamente dotate di sensori di seconda generazione e quante siano invece ancora dotate dei modelli entrati in servizio prima del 2370.

Si tratta principalmente di navi da guerra, come tali possono vantare sensori scientifici di capacità medio bassa ma banchi sensori tattici capaci di un buon grado di affidabilità, al punto che eventuali sonde riprogrammate per proiettare ombre sensoriali allo scopo di ingannare i sistemi di puntamento hanno una probabilità di successo del 19.8%. Le capacità warp della nave non sono conosciute ma è ipotizzabile che superino warp 9.6, massima velocità che sono riusciti a raggiungere durante l'inseguimento in uno dei canali antistanti la nebulosa Velar nel 2400.

Questo modello di nave è considerato lo scheletro della flotta devore, nonostante le ottime capacità offensive e difensive non è esente da vulnerabilità. In base alle valutazioni tattiche della U.S.S. Endeavour alcuni punti deboli nel design della nave sono individuabile nelle seguenti zone della nave:

La probabilità di far breccia nei loro scudi si attesta intorno al 5% utilizzando i banchi phaser (Tipo XII, 8.2 MW), del 18% utilizzando siluri fotonici, del 34% utilizzando siluri quantici e del 76% utilizzando siluri al tricobalto. L'armamento consiste in almeno dieci banchi di disgregatori e quattro lanciasiluri.

Solitamente sono destinati a compiti di pattuglia dello spazio devore e possono agire in squadroni. Una sola di queste navi rappresenta un avversario difficile ma non impossibile da sconfiggere, specialmente per un vascello veloce e manovrabile, due di queste navi riescono senza difficoltà a distruggere una classe Intrepid senza darle speranze.

Risulta impossibile in base alle informazioni ricevute fino al 2400 stimare il numero esatto di questi vascelli, incontrati a più riprese anche dal 2370 al 2382, ma è possibile affermare con stime molto caute che vi siano almeno una dozzina di queste navi attualmente in servizio, stime più realistiche probabilmente indicano il numero in centinaia di unità disperse però lungo i confini di tutto lo spazio devore. Solo nella missione di esplorazione della nebulosa Velar e del pianeta Febois, nonostante l'elevata lontananza dallo spazio devore, ne sono state incontrate sei più una settima distrutta sulla superficie del pianeta stesso.

Al termine della missione ne risultavano operative almeno cinque.

E’ possibile, ma non certo, che vi siano progetti e forse primi prototipi di un terzo refit della classe per contribuire a mantenere aggiornato il modello.

Nome della classe
Tehara
Tipologia
Incrociatore
Lunghezza
800 metri
Larghezza
450 metri
Altezza
200 metri
Capacità curvatura (crociera)
Velocità di crociera Warp 6 (Warp 8 in alcune unità)
Capacità curvatura (Velocità)
Velocità massima Warp 9.7 (Warp > 9.9 in alcune unità)
Capacità Subluce
ND
Capacità difensive
Scudi rifrangenti I Generazione (II Generazione in alcune unità)
Armamento
10 banchi disgregatori, 4 lanciasiluri
Equipaggio
Probabilmente comparabile con quello di una classe Akira
Mezzi di supporto
almeno un gruppo di caccia classe Nular
Banchi sensori
ND

Incrociatore classe Andra

Incrociatore classe Andra

Una delle più recenti creazioni dell'Imperium Devore. Si tratta di un incrociatore di nuova concezione, inizialmente pensato come un possibile refit della classe Tehara, con l’avanzare del progetto ha finito per non mantenere quasi nulla della precedente classe. Secondo le informazioni in possesso della Federazione questo modello di nave è entrato dopo il 2390 e, nelle intenzioni del governo di Cexirt, dovrebbe diventare la nuova colonna portante delle armate devore. I miglioramenti tecnologici installati hanno permesso di ridurre notevolmente la stazza del mezzo e il numero di effettivi imbarcati, pur mancando fonti certe in merito, è probabile che al suo interno non trovino posto più di duecento tra ufficiali e marinai della flotta e un centinaio tra soldati e marines.

Con ogni probabilità si tratta della classe di nave più veloce in servizio nell'Imperium, dotata di una velocità subluce migliorata e di manovrabilità avanzata, soprattutto se paragonata al precedente classe Tehara. A differenza della precedente generazione di incrociatori non è pensato per imbarcare caccia, lo spazio risparmiato ha consentito l'inserimento di scudi di backup e un potenziamento della corazza ablativa. A differenza di molte altre navi devore non è una classe pensata per il mero controllo dello spazio e per le ispezioni, anche se l’elevato numero di soldati imbarcati potrebbe permetterle di avere vita facile contro molte unità navali, si tratta invece di una classe pensata per il combattimento navale e per la superiorità tattica e strategica in caso di guerra.

Diversi vascelli di questo tipo sono stati utilizzati in operazioni militari contro i telepati ma sembra che l'Imperium sia restio a rischiare questi nuovi modelli in combattimento. Tra le navi si annovera la presenza di un incrociatore ''Kalteg'', in onore del famoso capitano devore della nave Darcox caduto in combattimento contro i telepati nel 2400.

Nome della classe
Andra
Tipologia
Incrociatore
Lunghezza
498 metri
Larghezza
530 metri
Altezza
67 metri
Capacità curvatura
> Warp 9.9
Capacità Subluce
Avanzata
Capacità scudi
ND
Armamento
20 banchi disgregatori, 7 lanciasiluri (cinque frontali, due posteriori)
Equipaggio
300 effettivi (stima: 200 ufficiali e marinai, 100 soldati)
Mezzi di supporto
ND
Banchi sensori
ND

Incrociatore classe Nal Shadaan

Incrociatore classe Nal Shadaan

Tipologia di nave pressoché mai incontrata dalla Flotta Stellare, può essere considerata un incrocio tra una nave di classe Tehara e una nave di classe Tekara, assimilabile grosso modo ad un vascello federale di classe Akira è pensato per essere una nave d’appoggio multiruolo, con capacità tattiche sufficienti a permettere ad un Nal Shadaan di operare in autonomia e senza il supporto di una scorta.

Secondo le informazioni attualmente in possesso dei servizi segreti federali queste navi vengono spesso assegnate a missioni minori o a lungo raggio nelle quali non è necessario/possibile inviare una classe Tehara.

Nome della classe
Nal Shadaan
Tipologia
Incrociatore
Lunghezza
450 metri
Larghezza
210 metri
Altezza
98 metri
Capacità curvatura
Velocità di crociera: Warp 7
Velocità massima
Warp 9.8
Capacità Subluce
ND
Capacità difensive
Scudi rifrangenti I Generazione
Armamento
7 banchi disgregatori. 3 lanciasiluri
Equipaggio
Probabilmente comparabile con quello di una classe Akira
Mezzi di supporto
Cinque squadriglie di caccia Nular
Banchi sensori
ND

Scout di classe Tekara

Scout di classe Tekara

Nave destinata principalmente al controllo dello spazio interno dell'Imperium Devore, a volte può essere assegnata a pattugliamenti al di fuori dei confini. Dotata di modeste capacità offensive ma di ottimi sensori tattici e scientifici, è in grado di interfacciarsi con altre navi della stessa classe, anche ad anni luce di distanza, per creare una rete di sensori e scandagliare ampie sezioni di spazio.

Per compensare le modeste dimensioni agisce solitamente in gruppi di tre o quattro unità. Sono in servizio da almeno il 2350 ma sono state sottoposte a numerosi cicli di refit che ne hanno aumentato la vita operativa. Per quanto non rappresentino un problema per la maggior parte delle unità da combattimento che possano trovarsi nel quadrante Delta la loro presenza è temuta per via della sinistra reputazione che portano con loro. Nel corso degli anni queste unità si sono guadagnate la fama di essere vere e proprie macchine di morte per ogni vascello civile che trasportasse telepati.

Inoltre, come spesso avviene, l’incontro di una o più di queste unità significa che nelle vicinanze potrebbe esserci un incrociatore devore intento in operazioni di ricerca e monitoraggio.

E’ raro, ma non impossibile, incontrare simili unità anche lontano dai confini Devore, magari intente a creare mappe aggiornate di settori di spazio dove è stata notata attività ‘’sospetta’’.

Nome della classe
Tekara
Tipologia
Scout - Multiruolo
Lunghezza
175 metri
Larghezza
55 metri
Altezza
30 metri
Capacità curvatura (Crociera)
Warp 5
Velocità massima sostenibile
Warp 9
Capacità Subluce
ND
Capacità scudi
ND
Armamento
6 banchi disgregatori, 3 lanciasiluri (due frontali, uno posteriore)
Equipaggio
40-60 effettivi
Mezzi di supporto
ND
Banchi sensori
Avanzati a lungo raggio, con possibilità di condivisione dati con navi di simile classe

Vascello Multiruolo Manticle

Vascello Multiruolo Manticle

Nave pensata per rispondere alla necessità di trasporto e logistica delle forze armate devore. Si tratta di una unità caratterizzata da una struttura modulare volta a permettere una rapida modifica dei compartimenti di carico, situati lungo tutta la zona ventrale della nave, e una sostituzione con altri moduli. Dalle informazioni disponibili è possibile ritenere che i Devore abbiano la capacità di sostituire, se necessario, i compartimenti di carico merci con strutture modulari di combattimento atte ad ospitare sistemi tattici più avanzati.

Le scarse capacità di navigazione e manovrabilità rendono tuttavia il trasporto poco flessibile e poco adatto ad un impiego tattico diretto, le armi di bordo sono pensate più per una difesa estrema dell’unità in caso di attacco che per l’offesa.

E' probabile che questo tipo di unità possa essere anche utilizzata come nave prigione o trasporto truppe.

Nome della classe
Manticle
Tipologia
Vascello da trasporto - multiruolo
Lunghezza
320 metri
Larghezza
200 metri
Altezza
165 metri
Capacità curvatura (crociera)
Warp 5
Velocità massima sostenibile
Warp ND
Capacità Subluce
ND
Capacità scudi
ND
Armamento
2 banchi disgregatori, 2 lanciasiluri (uno frontale, uno posteriore)
Equipaggio
20-40 effettivi
Mezzi di supporto
Probabilmente un paio di navette di collegamento subluce
Banchi sensori
ND

Vascello scientifico La'voti

Vascello scientifico La'voti Si tratta di un vascello scientifico, usato dall’Imperium Devore per esplorare nebulose e sistemi stellari sia all’interno che all’esterno dei propri confini.

Non si tratta di una nave propriamente militare e secondo varie fonti è possibile ritenere che parte dell’equipaggio possa essere composto da personale scientifico sia militare che civile. Sempre secondo diverse speculazione è possibile che parte della nave, nella zona ventrale, abbia compartimenti modulabili tali da permettere alla nave una modifica e un approntamento specifico in base alla missione che viene chiamata di volta in volta a svolgere.

Nome della classe
La'voti
Tipologia
Vascello di ricerca
Lunghezza
135 metri
Larghezza
40 metri
Altezza
30 metri
Capacità curvatura (crociera)
Warp 7
Velocità massima sostenibile
Warp ND
Capacità Subluce
ND
Capacità scudi
ND
Armamento
2 banchi disgregatori, 1 lanciasiluri (frontale)
Equipaggio
50 effettivi
Mezzi di supporto
ND
Banchi sensori
Scientifici avanzati

Caccia d'assalto modello Nular

Caccia d'assalto modello Nular

Il caccia d’assalto modello Nular è il principale modello di caccia attualmente in servizio nell’Imperum Devore, all’occorrenza può essere utilizzato anche come shuttle ma non si hanno notizie sull’effettiva capacità di carico del mezzo. E’ sicuramente dotato di capacità di curvatura ma probabilmente, come i modelli federali, la scarsa autonomia e velocità lo rendono poco adatto a viaggi lunghi.

Dalle informazioni in possesso del DARD è possibile che sia impegnato a bordo di navi di classe Tehara e di classe Cerxit, non si hanno notizie di impieghi operativi contro i telepati o qualche altra razza ma è probabile che siano impegnati in operazioni di controllo delle installazioni interne dell’Imperium.

Nome della classe
Nular
Tipologia
Caccia
Lunghezza
8 metri
Larghezza
6 metri
Altezza
3 metri
Capacità curvatura
warp 3
Capacità Subluce
ND
Capacità scudi
ND
Equipaggio
1 Pilota
Armamento
2 banchi disgregatori leggeri, 2 lanciasiluri miniaturizzati

Autori

Meyr

Impaginazione

Obrind

Approvazione

Obrind

Wagner

LICENZA DEI CONTENUTI

Licenza Creative Commons CC-BY-NC-SA 4.0