Cultura Federale

L'Accademia della Flotta Stellare

(Sezione di Terosia)

Struttura dell’Accademia

L’Accademia della Flotta Stellare di Terosia è l’ente preposto alla formazione dei Cadetti Ufficiali e Cadetti Sottufficiali della Flotta Stellare nel Settore Terosiano. L’Accademia è sede locale della Starfleet Academy e ne incarna la filosofia e i principi.

L’Accademia è inquadrata nella Direzione Formazione e Ricerca della Flotta Stellare, e risponde quindi al Comandante in Capo della Flotta Stellare, o a chi da esso delegato.

In considerazione degli specifici accordi che hanno visto la fondazione della sede Terosiana dell’Accademia, si stabilisce che essa abbia sede presso la città di Yantara, adiacente al quartiere dell’Università centrale, in un terreno concesso dal Governo Planetario di Terosia e designato come territorio sotto l’amministrazione federale.

Un'Accademia nel Quadrante Delta

La Decima Flotta, dovendo reclutare nuovi effettivi nei propri ranghi, ha istituito corsi atti a formare nuovo personale. Pur non potendo attivare veri e propri corsi accademici, sono stati individuate alcune manciate di docenti, che hanno curato la formazione dei futuri effettivi della Flotta. Pur dovendo inizialmente contare su sistemazioni di fortuna, è stata istituita così la sezione Terosiana della “Accademia della Flotta Stellare”, nel 2398.

Dal 2395 al 2397, i corsi sono stati tenuti fra la Starbase Tycho e le unità attraccate alla stazione. Tali corsi, rispetto al tradizionale percorso dell’Accademia, sono stati snelliti e hanno dato enfasi ad una formazione più orientata verso la praticità e l’operatività di ogni singolo candidato. Dal 2397, a seguito di un accordo tra la Flotta Stellare e il governo di Terosia, l’Università centrale di Yantara ha iniziato ad ospitare i corsi tenuti dalla Flotta Stellare. Tale evento ha comportato un netto miglioramento delle condizioni di studio dei cadetti, con strutture all'avanguardia e una maggiore stabilità del corpo docente. Sono stati istituiti anche programmi di scambio tra la Flotta Stellare e la Marina Terosiana.

La prima classe ufficiali/sottufficiali si è diplomata nel luglio 2398.

L’Accademia è costituita dai seguenti organi ufficiali:

L’Accademia è organizzata nelle seguenti scuole e dipartimenti, ciascuna retta da un Preside nominato dal Rettore, su proposta del Senato Accademico :

Percorso Accademico

I corsi della Scuola Ufficiali durano 3 anni, e formano al grado di Guardiamarina della Flotta Stellare. I corsi della scuola Sottufficiali durano 2 anni e formano al grado di Capo Specialista della Flotta Stellare.

Primo anno (comune)
è costituito da circa quattro mesi e mezzo di lezioni frontali, laboratori e visite ad unità Federali. Al termine di questo periodo ciascun cadetto partecipa ad un tirocinio di almeno un mese presso una nave della Flotta. Tra il primo ed il secondo anno ci sono tre settimane di licenza.
Secondo anno (specializzazione)
All’inizio del secondo anno, le carriere di ufficiali e sottufficiali si dividono: i primi frequenteranno un percorso comune volto a fornire le competenze direttive e operative proprie degli ufficiali; i sottufficiali, invece, parteciperanno a corsi di materie specialistiche. Al termine del secondo anno, gli ufficiali svolgono un tirocinio di tre mesi. I sottufficiali svolgono un tirocinio finale di sei mesi e completano il percorso formativo.
Terzo anno (solo ufficiali)
Oltre le normali attività formative (lezioni, seminari, etc.), vengono effettuati i colloqui con ufficiali di rango per individuare la collocazione ideale secondo le capacità del candidato. Al termine del terzo anno, dopo gli esami finali, i cadetti vengono nominati Allievo Guardiamarina per un periodo di tirocinio di almeno 6 mesi. Superato il tirocinio, vengono nominati Guardiamarina.

Regolamento

Norme Generali di comportamento

Gli allievi ufficiali e sottufficiali dell'Accademia della Flotta Stellare di Terosia sono militarmente inquadrati e devono, pertanto, ottemperare a tutte le norme di comportamento formale e di contegno contenute nel presente documento, proprie del militare in divisa, e fare sempre riferimento al Regolamento della Flotta Stellare, valevole in toto anche per i cadetti.

L'ammissione delle proprie responsabilità in merito ad una mancanza disciplinare rappresenta preciso dovere di ogni allievo. Il responsabile di una mancanza deve perciò presentarsi subito al proprio superiore, dimostrando in tal modo l'adeguata maturità nel farsi carico delle conseguenze delle proprie azioni. Il senso di cameratismo non deve mai essere confuso con complicità o peggio, con omertà.

Gli allievi devono improntare i loro rapporti sulla lealtà, generosità e reciproco rispetto: si fa obbligo agli allievi di utilizzare sempre il federale standard nei contesti ufficiali e durante i corsi. Non si impone divieto alcuno all'utilizzo delle lingue proprie di ogni individuo in ambienti privi di ufficialità. Si fa obbligo per gli allievi più anziani del "buon esempio" rivolto agli allievi più giovani, mostrando correttezza e maturità adeguate, atti a superare eventuali problemi di ambientamento o di altra natura.

Il saluto formale è manifestazione di disciplina e di osservanza al dovere derivante dai rapporti gerarchici ed è dovuto, nelle norme prescritte, del militare in uniforme, a tutti i superiori come segno di riguardo al grado.

Il saluto formale

Ogni allievo, indipendentemente dall'anzianità, rivolgendosi ad un superiore presso il quale è stato convocato o con il quale richiede formale colloquio, si presenta assumendo la corretta posizione di "attenti", fino alla concessione eventuale del superiore ad una posa di riposo. Il militare è sempre consapevole del fatto che gli onori individuali e collettivi sono resi non alla persona del superiore, bensì al grado ed alla funzione che egli rappresenta: il saluto deve sempre essere eseguito volgendo lo sguardo al superiore.

Uniforme e Uso degli abiti civili

Si fa obbligo ai cadetti di avere estrema cura della propria persona tramite adeguata igiene personale. Taglio e stile di capelli, cura di eventuale barba e baffi, trucco e altri elementi di cura personale non devono interferire con lo svolgimento delle attività formative, né con il decoro che il ruolo di effettivo della Flotta Stellare richiede. Tali prescrizioni generali si applicano, salvo diverso ordine, in ogni momento, entro e fuori gli ambiti di servizio. Inoltre, in servizio:

Si richiede agli allievi di indossare sempre l'uniforme in ordine, pulita, stirata, con mostrine e comunicatore applicate correttamente e lucide. Tale prescrizione prescindere dall'essere o meno in servizio (corsi, lezioni, addestramento), e si estende a tutti i locali dell’Accademia.

L'utilizzo degli abiti civili è consentito solo in ambienti non ufficiali (se entro i locali dell’Accademia, tale prescrizione deve essere autorizzata da un superiore), oppure in libera uscita o licenza.

Sostanze non ammesse: alcolici e stupefacenti

Si fa divieto agli allievi di fare uso o detenere qualsivoglia sostanza stupefacente o psicotropa. Tale comportamento costituisce motivo di grave sanzione disciplinare e può configurare il reato di spaccio, possesso, uso di sostanze controllate a seconda della sostanza.

L'assunzione di bevande alcoliche è consentita solo in situazioni di libera uscita o licenza, purché non si incorra nell'abuso che possa causare conseguenze avverse per il decoro del cadetto, della Flotta Stellare, della Federazione, o dell’istituzione dell’Accademia. Qualunque eventuale conseguenza legale da ciò scaturita provocherà serie e gravi conseguenze disciplinari. L’eventuale stato di alterazione a causa di sostanze alcoliche o stupefacenti in servizio, anche qualora l’uso di tali sostanze fosse avvenuto in condizioni di uso legittimo, comporta l’immediata sospensione dal servizio e l’applicazione delle corrispondenti misure disciplinari.

Si fa divieto di detenere bevande alcoliche all'interno degli alloggi o di qualunque altro deposito personale all'interno dell’accademia. In caso si acquistino o ricevano bevande alcoliche, è fatto obbligo di dichiararne il possesso all'ufficiale responsabile del corso. Tali prodotti verranno detenuti in aree apposite.

Si fa divieto ai cadetti di fumare all'interno della struttura dell'Accademia e in qualunque momento legato al servizio, indipendentemente dal luogo in cui esso avviene.

Uso e cura del materiale e delle strutture accademiche

Ai cadetti si richiede estrema cura e conservazione del materiale didattico e personale ad essi riservato e delle strutture nelle quali vengono ospitati in funzioni di lezioni o addestramento o per il riposo. Qualsivoglia danno accidentale o smarrimento devono essere immediatamente notificati con spiegazione adeguata. La mancata ottemperanza è motivo di sanzioni disciplinari.

Il danneggiamento volontario delle strutture e proprietà dell’Accademia è considerato un fattore aggravante. Sono vietati comportamenti, azioni e manifestazioni di pregiudizio in ordine al sesso, alla provenienza, alla religione, all’orientamento sessuale, o alla condizione sociale di ogni individuo. Comportamenti offensivi o lesivi in atto fisico o morale non saranno tollerati.

I cadetti, al di fuori dell'orario di addestramento e delle lezioni, sono liberi di utilizzare le strutture ricreative dell’Accademia. È concesso lasciare il campus solo su autorizzazione degli ufficiali responsabili del corso, oppure durante gli orari di libera uscita e licenza.

I cadetti devono rientrare all'interno dell’alloggio loro assegnato entro l'orario prestabilito, tranne che per esigenze di servizio, mediche, o comunque debitamente autorizzate. A seguito dello spegnimento delle luci generali, si richiede silenzio onde concedere riposo a chi ne abbia necessità. Non si fa, tuttavia, divieto di mantenere accese luci da scrivania oltre l'orario di spegnimento generale. Si fa divieto di recarsi in camere altrui o di ospitare chiunque all'interno della propria camera oltre l'orario di spegnimento generale delle luci.

L’Alloggio deve essere mantenuto in ordine e pulito. Non è permesso apportare modifiche all’arredamento, tranne per esigenze comprovate e debitamente autorizzate, né si concedono cambiamenti strutturali a carattere permanente. L’ufficio di Sovrintendenza per gli Spazi e l’Igiene effettua ispezioni a sorpresa che, qualora non superate, possono generare azioni disciplinari.

Programmi dei Corsi

I programmi vengono pubblicati nelle rispettive bacheche all'inizio di ogni anno accademico.

Ogni cadetto è responsabile del proprio piano di studi e seleziona, sulla base delle raccomandazioni delle segreterie accademiche, un totale di 80 crediti accademici federali per anno di corso.

Alcuni corsi permettono inoltre di ottenere specifiche Qualifiche e Abilitazioni .

Valutazioni e Onorificenze

I cadetti meritevoli possono essere insigniti di specifici encomi che sottolineino la loro eccellente preparazione e impegno:

Autori

Obrind

Revisione

Banks

Melkom

Miller

Spinola

Wagner

Wilburn

Approvazione

Obrind

Fonti

Ultima Revisione: 371.12.R4 (22/08/22)

LICENZA DEI CONTENUTI

Licenza Creative Commons CC-BY-NC-SA 4.0