Torna Indietro

Nuovi amici?

-

4 Maggio 2400  Dal rientro della Uss Endeavour è passata qualche settimana: il massimo riserbo sulla missione, con poche informazioni trapelate, ha reso la nostra inchiesta molto pepata.

La USS Endeavour sembra avere una sorta di magia nella sua lunga carriera ed anche questa volta non ha deluso.

La ricerca intrapresa dal vascello, dopo il rilevamento di una sonda da parte della Tycho, ha dato qualcosa di inatteso.

Le nostre orecchie e voci riferiscono che il rientro ha visto una Endeavour davvero molto mal ridotta, ma, nonostante i pericoli affrontati, a pieno organico.

Il capitano Anne Frazier e il comandante Don Beaver, sani e salvi, hanno potuto riprendere servizio quasi in immediato; sembra che durante il viaggio siano rimasti gravemente feriti a causa dei pericoli incontrati.

L'equipaggio della Endeavour ha avuto un primo contatto con una specie aliena dalle grandi capacità, ma ormai ridotta alla vita sotto la superficie del loro pianeta natale chiamato Febois, reso un deserto da una guerra nucleare e per la quale porterà i segni radioattivi indelebili per secoli.

Da quanto si vocifera, il facente funzioni di capitano, Tenente Comandante Kal'Ethen Melkom e il facente funzioni di primo ufficiale, Tenente Comandante Jake Wilburn, hanno condotto le trattative diplomatiche in modo eccellente con questa nuova specie, i Febiani, che, a dispetto della rovina portata al loro pianeta, ha perseguito uno sviluppo tecnologico impressionante in svariati campi, nonostante lo scarso progresso riguardo i viaggi interstellari.

Voci di corridoio parlano della richiesta Febiana di entrare a far parte della Federazione e le stesse voci si domandano se siano da considerare preziosi amici dai quali poter imparare e avere sostegno o se si tratterà dell'ennesima specie alla quale dover correre in soccorso a prezzo di gravi perdite. Molti si domandano se ne valga la pena o se siano già da considerarsi troppe le vite perse e le rinunce concesse, in cambio di...cosa?

Davvero, c'è da chiederselo.

Leonore Offembach
Tychonian Eagle